Calcolo dell’imposta

Ultima modifica: 21/04/2015

L’imposta si calcola applicando alla base imponibile l’aliquota fissata dal Comune.
 
 L'imposta è dovuta proporzionalmente ai mesi dell'anno solare per i quali si è protratto il possesso: il mese nel quale la titolarità si è protratta solo in parte è computato per intero in capo al soggetto che ha posseduto l'immobile per almeno 15 giorni, mentre non è computato in capo al soggetto che lo ha posseduto per meno di 15 giorni.
 
 Nel corso dell'anno di imposta possono verificarsi situazioni particolari connesse al mutamento della soggettività passiva o della destinazione d'uso dell'immobile. In tal caso, può essere utile, ai fini della determinazione dell'imposta, consultare gli esempi riportati nella circolare n. 3/FL del 7 marzo 2001.